lunedì 5 ottobre 2009

I misteri della storia

Sembra che durante il lunghissimo assedio nazista a Leningrado oltre 300 persone siano state condannate a morte per cannibalismo (MR: Leningrad during the Nazi siege). Che avranno fatto dei cadaveri?

6 commenti:

  1. Da quanto ricordo i cadaveri che non venivano mangiati subito erano messi a congelare sui marciapiedi.

    Una protettrice dei deboli che non si fanno intimorire, e che la spunta, non c'è?

    Ben tornato, evviva, e ben tornati anche i classici.

    RispondiElimina
  2. Grazie, evviva. Louise la spuntava sul piano morale, per i deboli è l'unico successo disponibile. Però quando sparava alla cisterna era forte.

    RispondiElimina
  3. Prolisso (ex Loforestieroprolisso)6 ottobre 2009 16:49

    D'inverno e finchè la stagione rende il terreno troppo duro per scavare una fossa, segnali stradali.
    Non sono in grado di citare nessun documento ma se stando a Malaparte gli Ustascia di Pavelic lo facevano, non vedo perchè il sofisticato Sanpietroburghese medio dovrebbe essere da meno.

    (Bentornato!)

    RispondiElimina
  4. Grazie, vedo che anche tu hai cambiato nome. "Vedo" per modo di dire, perché in questo momento sono accecato dal loop "Loforestieroprolisso - Loforestiero = Prolisso = ex-Prolisso = non Prolisso = ...". Chiederò a Oca Sapiens il telefonino di Douglas Hofstadter, magari lui mi salverà.

    RispondiElimina
  5. Pn effetti, paradossalmente, il cambio di nome è stato causato da necessità di sintesi.

    RispondiElimina
  6. Temo che ciò peggiori il loop.

    RispondiElimina